Donna paralizzata può tornare a camminare grazie a elettrodi

Donna paralizzata può tornare a camminare grazie a elettrodi

Donna paralizzata può tornare a camminare grazie a elettrodi. Il suo nome è Nirina edè una paziente affetta da atrofia multisistemica di tipo parkinsoniano (Msa-p), una malattia neudegenerativa che si manifesta con sintomi come rigidità, tremore irregolare a scatti, instabilità posturale, movimenti estremamente rallentati e difficili da controllare. Purtroppo non ci sono cure al momento.

Tornare a camminare grazie agli elettrodi

La donna è tuttavia riuscita a stare in piedi e camminare di nuovo dopo oltre 18 mesi di immobilità: il suo midollo spinale è stato riattivato grazie ad elettrodi impiantati direttamente nei nervi e che generano impulsi elettrici, regolando la pressione sanguigna.

Tutto ciò è stato possibile grazie ai ricercatori dell’Ospedale Universitario di Losanna (Chuv) e della Scuola politecnica federale di Losanna (Epfl), che hanno pubblicato lo studio sul The New England Journal of Medicine.

Il prossimo obiettivo è rendere la terapia disponibile per tutti coloro che ne hanno bisogno.

Come funzionano gli elettrodi

La forma di atrofia da cui è affetta Nirina, provoca anche la morte dei neuroni responsabili del controllo della pressione sanguigna. Così quando la paziente prova a mettersi in piedi, la pressione si abbassa vertiginosamente costringendola a rimanere sdraiata.

I ricercatori avevano inizialmente predisposto l’impianto con gli elettrodi per le persone paralizzate a causa di incidente. L’impianto infatti era stato già testato su pazienti tetraplegici per il trattamento della pressione sanguigna, ma questa è la prima volta che viene applicato per casi del genere.

Gli elettrodi impiantati sono collegati ad un generatore di impulsi, comunemente usato per il trattamento del dolore cronico, e hanno permesso al corpo della paziente di migliorare la propria capacità di controllare la pressione. Le hanno permesso di rimanere cosciente quando si trova in posizione eretta e di iniziare la fisioterapia.

Inoltre, con l’ausilio di un telecomando, Nirina ha anche potuto controllare lei stessa l’intensità della stimolazione, riuscendo a rimettersi in piedi e a camminare per più di 250 metri.

(Fonte notizia: Once a woman's spinal cord is reactivated, she can walk)
Condividi su:

Lascia un commento