Acido lattico benefici per la pelle e come usarlo

Acido lattico benefici per la pelle e come usarlo

Acido lattico: quali sono i benefici per la pelle e come usarlo? L’acido lattico è un antiossidante, un esfoliante chimico e aiuta a idratare la pelle. E’ un ingrediente che si trova comunemente in molti prodotti cosmetici da banco (OTC). 

I prodotti contenenti acido lattico per uso domestico sono generalmente delicati, con concentrazioni del 10% o meno. Prodotti contenenti più del 10–15% richiedono un’applicazione professionale.

L’acido lattico è uno dei più comuni tipi di alfa-idrossiacido (AHA) utilizzati nei prodotti cosmetici. Gli AHA sono presenti negli esfolianti chimici OTC e nei peeling chimici professionali.

Il Vegetarian Resource Group (VRG) osserva che la maggior parte dell’acido lattico è prodotta da un processo di fermentazione che utilizza amido di mais o zucchero di barbabietola, il che significa che alcuni prodotti contenenti acido lattico possono essere adatti ai vegani.

La fermentazione dei prodotti lattiero-caseari può anche produrre acido lattico.

Altri tipi di AHA includono :

  • acido glicolico, che deriva dalla canna da zucchero;
  • acido citrico, che deriva dagli agrumi;
  • acido malico, che deriva dalle mele;
  • acido tartarico, che deriva dall’uva.

Come agisce sulla pelle

I peeling chimici che contengono AHA, come l’acido lattico, rimuovono lo strato superiore delle cellule morte della pelle. Tipicamente, i peeling chimici superficiali contengono una concentrazione di acido lattico del 10–30%.

Sebbene siano chiamati peeling, la pelle non si esfolia notevolmente. Invece, le cellule morte della pelle si staccano dallo strato superiore della pelle quando le persone si puliscono il viso al mattino dopo aver usato i peeling chimici.

Benefici dell’utilizzo di acido lattico sulla pelle 

Secondo il Food & Drug Administration (FDA), alcuni dei potenziali benefici dell’uso dell’acido lattico sulla pelle includono:

  • migliorare la struttura e il tono della pelle;
  • migliorare l’aspetto o la compattezza della pelle;
  • ridurre le macchie scure;
  • levigare le linee sottili e le rughe superficiali;
  • sbloccare e pulire i pori.

Come utilizzare in modo sicuro i prodotti per la cura della pelle contenenti acido lattico

L’acido lattico è un ingrediente versatile presente in vari prodotti per la cura della pelle. Questi includono:

  • scrub corpo;
  • detergenti;
  • essenze;
  • esfolianti;
  • trattamenti per il viso;
  • sieri;
  • toner.

A seconda del prodotto specifico e del suo ruolo nel regime di cura della pelle di una persona, le istruzioni per l’uso differiranno. È importante seguire attentamente queste istruzioni per garantire il miglior risultato.

L’acido lattico, insieme ad altri AHA, aumenta la sensibilità della pelle al sole. Di conseguenza, si deve sempre applicare la protezione solare se si fanno trattamenti con un AHA nella routine di cura della pelle.

Esecuzione di un patch test

Maggiore è la concentrazione di acido lattico, più è probabile che il prodotto irriti la pelle di una persona. Le persone dovrebbero condurre sempre un patch test e iniziare con una concentrazione più bassa prima di passare a prodotti più forti.

L’American Academy of Dermatology Association (AAD) suggerisce che una persona testa i prodotti per la cura della pelle:

  1. Applicare il prodotto su un punto di prova, come la piega del gomito o la parte inferiore del braccio. Le persone dovrebbero farlo due volte al giorno per 7-10 giorni, usando la stessa quantità e lo stesso spessore che userebbero se applicassero il prodotto normalmente.
  2. Lasciare il prodotto acceso per tutto il tempo suggerito dalle istruzioni sulla confezione.
  3. Usare il prodotto se non si verificano irritazioni o infiammazioni.

L’AAD rileva che alcuni ingredienti come l’acido glicolico normalmente causano un’irritazione temporanea, in particolare se una persona ha la pelle sensibile. Come l’acido lattico, anche l’acido glicolico è un AHA.

Cosa controllare nei prodotti

La FDA richiede una dichiarazione degli ingredienti su tutti i prodotti cosmetici venduti agli utenti finali.

I peeling più delicati che una persona può usare a casa conterranno concentrazioni di acido lattico 10%.

Le persone dovrebbero controllare che l’acido lattico sia uno dei primi ingredienti nell’elenco. Il prodotto potrebbe non contenere abbastanza acido lattico a beneficio della pelle se appare verso la fine.

Peeling professionale all’acido lattico 

Alcune persone potrebbero voler considerare di visitare un professionista per un peeling chimico. Tipicamente questo sarà per una formulazione più forte o risultati più visibili e immediati.

Esistono tre livelli di peeling chimici forniti dal dermatologo:

  • Peeling rinfrescanti o all’ora di pranzo: impiegano da 1 a 7 giorni per guarire. Le persone possono richiedere 3-5 visite e una persona può ripetere questo trattamento ogni 2-5 settimane.
  • Peeling medi: impiegano 7-14 giorni per guarire. Una persona richiederà anche un appuntamento di follow-up.
  • Peeling profondo: questi possono richiedere 14-21 giorni per guarire. Una persona dovrà tornare dal dermatologo il giorno successivo e sottoporsi a diverse visite di follow-up.

Le persone possono avere solo un peeling profondo, ma ripetere peeling medi e lievi quando necessario. Una persona dovrebbe parlare con il proprio dermatologo per determinare il miglior piano di trattamento per loro.

Secondo un articolo 2018, i peeling chimici medi di solito sono costituiti dal 35-50% di acido tricloroacetico (TCA) e dal 70% di acido glicolico.

Il dermatologo può pretrattare la pelle usando la soluzione di Jessner. La soluzione di Jessner contiene:

  • resorcina
  • acido salicilico
  • acido lattico
  • etanolo acido lattico

Le bucce più profonde usano spesso bucce di fenolo che consistono in olio di croton, fenolo e acqua per la diluizione.

Effetti collaterali 

La FDA afferma che i prodotti contenenti acido lattico sono sicuri da usare, a condizione che il prodotto:

  • ha una concentrazione del 10% o meno
  • ha un pH di 3,5 o più
  • è formulato in modo da proteggere la pelle dalla sensibilità al sole o istruisce gli utenti a utilizzare la protezione solare quotidiana

È particolarmente importante che le persone indossino la protezione solare quando usano l’acido lattico sulla pelle. Questo perché gli acidi possono rendere la pelle più suscettibile ai danni del sole.

A seconda della concentrazione di acido lattico, del pH del prodotto e della durata dell’esposizione al prodotto, le persone può sperimentare:

  • infiammazione;
  • rigonfiamento;
  • ardente;
  • prurito.

Se le persone manifestano effetti collaterali, dovrebbero contattare un medico o un dermatologo.

Evitare di usare l’acido lattico negli stessi giorni in cui si impiega il retinolo. Le persone dovrebbero invece alternare tra i due prodotti.

Dopo aver usato le bucce di acido lattico, una persona potrebbe sperimentare:

  • infiammazione;
  • lieve gonfiore;
  • lieve disagio;
  • desquamazione della pelle.

Dopo un peeling medio o profondo, le persone possono aspettarsi:

  • infiammazione della pelle;
  • rigonfiamento;
  • vesciche;
  • croste della pelle.

Un dermatologo fornirà dettagli sulla cura della pelle seguendo le corrette procedure.

Acido salicilico per la pelle 

Mentre l’acido lattico è un AHA, c’è anche una classe di prodotti chiamati beta idrossiacidi (BHA). Attualmente, il più comunemente usato BHA nei cosmetici è l’acido salicilico.

Funziona in modo simile all’acido lattico, ma sembra avere una minore possibilità di irritare la pelle rispetto agli AHA. Le persone possono usare l’acido salicilico per curare l’acne.

Ulteriori informazioni sull’acido salicilico per l’acne

I prodotti OTC possono contenere livelli di concentrazione meno del 2%. Qualsiasi prodotto contenente più di quello richiede un professionista per somministrare il trattamento.

Secondo la FDA, l’acido salicilico non è un vero BHA. Tuttavia, le aziende cosmetiche spesso lo chiamano BHA, portando le persone a pensarlo come tale.

Domande frequenti

Seguono le risposte ad alcune domande comuni sull’acido lattico.

L’acido lattico è sicuro da usare in gravidanza?

I trattamenti AHA sono sicuri da usare durante la gravidanza. Tuttavia, una persona dovrebbe parlare con un dermatologo prima di sottoporsi a trattamenti se è incinta.

L’acido lattico è sicuro da usare insieme ad altri prodotti antietà?

Le persone possono alternare l’uso di prodotti contenenti acido lattico con altri prodotti antietà, come la vitamina C e le creme ai retinoidi.

Quanto tempo impiega l’acido lattico ad agire?

Il tempo necessario all’azione dell’acido lattico dipende dal prodotto e dall’intensità del peeling chimico.

DermNet NZ afferma che i peeling AHA possono richiedere alcuni mesi per funzionare.

L’AAD afferma che dopo un peeling chimico professionale, una persona noterà i risultati una volta che la pelle è guarita. Questo può richiedere da 1 giorno a 14 giorni, a seconda dell’intensità del peeling chimico.

Sommario

L’acido lattico è un tipo di AHA presente in molti prodotti esfolianti per la cura della pelle. Rimuove lo strato superiore delle cellule morte della pelle e può aiutare a migliorare la struttura della pelle, ridurre le macchie scure, levigare le rughe e pulire i pori.

Una persona può trovare prodotti OTC contenenti acido lattico o visitare un dermatologo per sottoporsi a peeling chimici facciali contenenti concentrazioni più forti.

Gli effetti collaterali possono includere irritazione della pelle e maggiore sensibilità al sole. Prima di utilizzare il prodotto, le persone devono eseguire un patch test e applicare una protezione solare quotidiana quando si utilizzano prodotti contenenti acido lattico.

(Fonte: Uses and benefits of lactic acid in skin care)
Condividi su:

Lascia un commento