Idrossiapatite fa bene ai denti?

Idrossiapatite fa bene ai denti?

Idrossiapatite fa bene ai denti? I dentifrici con Idrossiapatite sono un’alternativa a quelli che contengono il fluoro. I ricercatori dell’Università di Toronto hanno effettuato dei test per capire l’efficacia di questi dentifrici e soprattutto se possono sostituire quelli con fluoro.

Dentifrici a base di idrossiapatite senza fluoro funzionano

Lo studio pubblicato sulla rivista Odontology, condotto da Kelsey O’Hagan-Wong, studente del secondo anno di odontoiatria pediatrica all’Università di Toronto, ha dato risultati che sembrano confermare la funzionalità dei dentifrici a base di idrossiapatite che non contengono fluoro. Dai test eseguiti i dentifrici con idrossiapatite sono addirittura più efficaci nel contrastare le carie rispetto a quelli al fluoro.

Inoltre, si è constatata anche una riduzione dell’ipersensibilità dentinale e una riduzione della formazione di biopellicole, il che aiuta nella prevenzione dell’igiene orale.

Tipicamente, il fluoro viene utilizzato nella prevenzione della carie dentale, ma a causa della minore accettazione da parte del pubblico e del rischio di fluorosi nei bambini, sono necessarie alternative efficaci. L’idrossiapatite è il minerale principale dello smalto dei denti umani e può essere utilizzata nei dentifrici come ingrediente attivo biomimetico.

“Il dentifricio fluorurato è spesso una preoccupazione per i bambini molto piccoli che hanno maggiori probabilità di ingoiarlo”, afferma O’Hagan-Wong, che ha lavorato a stretto contatto con il professor  Bernhard Ganss , vice-preside della ricerca presso la Facoltà di Odontoiatria, e gli scienziati Joachim Enax e Frederic Meyer – entrambi con sede in Germania.

I prodotti a base di idrossiapatite possono essere considerati un’alternativa nei bambini piccoli dove la fluorosi è un problema. La sfida, dice O’Hagan-Wong, è che i dentifrici sono spesso costosi, difficili da ottenere e poco conosciuti.

“Sebbene questo dentifricio sia sul mercato da un po’, la maggior parte delle persone non ne è a conoscenza”, dice. “Speriamo che con più conoscenze, possa essere utilizzato per prevenire la carie”.

Idrossiapatite che cos’è e a cosa serve?

L’idrossiapatite è uno dei principali minerali che formano lo smalto dei denti, è presente nello smalto e nella dentina. Il calcio presente nei tessuti ossei dell’organismo umano è per la quasi totalità costituito da idrossiapatite, che conferisce a questi tessuti durezza e consistenza. La carenza di questo materiale nei tessuti ossei del nostro organismo può causare molte patologie, tra cui l’osteoporosi, che provoca fragilità ossea e che colpisce soprattutto le donne di età superiore ai 50 anni.

L’idrossiapatite può essere usato nei dentifrici come ingrediente supplementare di tipo biomimetico, per prevenire carie e danni allo smalto e alla dentina.

Come agiscono i dentifrici all’idrossiapatite

L’idrossiapatite è inserito nei dentifrici sotto forma di piccole particelle di microcristalli o nanocristalli. Tali particelle si depositano sullo smalto rimeneralizzandolo e prevenendo le carie.

(Rif.to: Researchers at U of T's Faculty of Dentistry show effectiveness of fluoride-free toothpaste)
Condividi su:

Lascia un commento