Riduzione del contributo ambientale per la bioplastica

Riduzione del contributo ambientale per la bioplastica

Dall’1 luglio 2021 ci sarà una riduzione del contributo ambientale per la bioplastica. Il Consiglio di amministrazione di Conai (Consorzio nazionale Imballaggi) su proposta di Biorepack (Consorzio Nazionale per il riciclo organico degli imballaggi in plastica biodegradabile e compostabile) ha determina l’importo per tutti gli imballaggi in bioplastica in 294,00 Euro per tonnellata.

La Conai che ha dato la comunicazione ha sottolineato che “per la prima volta in Europa, un sistema di responsabilità estesa del produttore dà vita a un Consorzio per la valorizzazione degli imballaggi in plastica biodegradabile e compostabile con un contributo ambientale ad hoc”.

Secondo il presidente Conai, Luca Ruini questo “Rappresenta un nuovo passo avanti verso l’operatività del nuovo consorzio, che permetterà agli imballaggi biodegradabili e compostabili di vedere ottimizzati i loro processi di riciclo all’interno della filiera dei rifiuti organici. Ossia il loro destino naturale”.

Marco Versari, presidente di Biorepack, afferma che “Grazie all’integrazione tra nuovi materiali e tecnologie di raccolta e trattamento siamo il paese europeo con il sistema di gestione della frazione organica più efficiente, vero e proprio modello di bioeconomia in grado di offrire soluzioni concrete nel segno della circolarità delle risorse e dello sviluppo sostenibile”.

Condividi su:

Lascia un commento