Scoperta nuova specie di granchio che vive in Sardegna

Scoperta nuova specie di granchio che vive in Sardegna

Scoperta nuova specie di granchio che vive in Sardegna: è il granchio Pachygrapsus maurus già conosciuto in Spagna, Francia, Grecia e Turchia.

Ad avvistarlo è stato il fotografo naturalista Marco Colombo, che ha notato una folta popolazione di questo granchio lungo le falesie del Parco di Porto Conte, Area Marina Protetta di Capo Caccia – Isola Piana.

E’ una specie simile ai granchi verdastri della specie Pachygrapsus marmoratus, che si vedono correre sui moli e sulle rocce, soprattutto la sera, lungo la linea di marea.

Pachygrapsus maurus

Il Pachygrapsus maurus è un granchio dal colore verde chiaro con disegni neri, con dimensioni più ridotte rispetto alla specie marmoratus. Predilige habitat più riservati.

Non era mai stato visto in Sardegna e la notizia della sua scoperta è stata pubblicata sulla rivista scientifica internazionale “Mediterranean Marine Science“, in un articolo a firma dello stesso Colombo e di Bruno Manunza, ricercatore e docente dell’Università di Sassari.

Questa specie, seppur frequente negli estremi occidentale e orientale del Mediterraneo, dal 1923 a oggi è stato segnalato pochissime volte nella porzione centrale del bacino. Gli stessi studiosi trovano difficile stabilire se la scoperta fatta in Sardegna giunga ora perché effettivamente l’arrivo del granchio sia recente (può infatti viaggiare attaccato a pezzi di legno alla deriva, ampiamente trasportati dai venti di maestrale) oppure se semplicemente sia passato inosservato finora, a causa dell’abitudine di nascondersi tra alghe coralline e in anfratti oscuri. I granchi sono stati inizialmente identificati nell’agosto 2021 durante l’ispezione subacquea fotografica.

Pachygrapsus maurus abita tutte le coste dell’area protetta

Sono stati identificati e campionati cinque esemplari, che sono poi stati rilasciati in mare e sono rimasti sotto osservazione nel loro habitat naturale. Gli studiosi hanno così accertato che il Pachygrapsus maurus abita quasi tutte le coste dell’Area marina protetta, da Punta Cristallo a Cala Inferno, anche all’interno di grotte sommerse.

(Fonte notizia Ansa)
Condividi su:

Lascia un commento