Bevande che fanno abbassare la pressione

Bevande che fanno abbassare la pressione

Bevande che fanno abbassare la pressione. Avere la pressione alta può esporre a rischi e complicazioni per la salute come malattie cardiache e ictus.

Una delle prime cose da fare per contrastare l’ipertensione è seguire una dieta salutare, che previene l’utilizzo dei farmaci e i loro effetti collaterali.

Alcune bevande hanno la proprietà di far abbassare la pressione ed è consigliato consumarle. Vediamo quali sono.

Succo di pomodoro

Sempre più riscontri scientifici dicono che bere un bicchiere di succo di pomodoro al giorno può favorire la salute del cuore.

In uno studio del 2019, ricercatori giapponesi hanno valutato gli effetti del consumo di una media di una tazza di succo di pomodoro al giorno tra i partecipanti che avevano fattori di rischio per malattie cardiache.

Hanno concluso che il succo di pomodoro ha migliorato sia la pressione sanguigna sistolica che diastolica, sia il colesterolo LDL . Altri studi recenti hanno riportato risultati simili tra persone con ipertensione di stadio 1 e donne in gravidanza.

Il succo di pomodoro va consumato senza aggiunta di sale.

Succo di barbabietola

Non solo queste verdure colorate a basso contenuto calorico contengono una miriade di vitamine, minerali e composti vegetali che promuovono la salute, ma possono anche aiutare ad abbassare la pressione sanguigna.

Uno studio pilota randomizzato del 2016 ha scoperto che il succo di barbabietole crude e cotte migliorava la pressione sanguigna. Tuttavia, il succo di barbabietola crudo ha avuto un impatto maggiore sulla pressione sanguigna.

Succo di prugne

Il succo di prugna è noto da tempo per aiutare ad alleviare la stitichezza. Ma uno dei benefici per la salute meno noti del succo di prugna è che abbassa anche la pressione sanguigna.

Questo effetto è stato riportato in uno studio del 2010. I ricercatori hanno confrontato tre gruppi: un gruppo ha mangiato tre prugne al giorno, un secondo gruppo ha mangiato sei prugne al giorno e un terzo gruppo non ha mangiato prugne.

E’ stata riscontrata una significativa riduzione della pressione sanguigna tra le persone che mangiavano una singola dose di tre prugne al giorno. Le persone che hanno mangiato sei prugne al giorno hanno sperimentato un’ulteriore riduzione della pressione sanguigna sistolica.

Inoltre, è stato riscontrato che entrambe le dosi di tre e sei prugne abbassano anche il colesterolo LDL.

Per sfruttare questi effetti, bisogna bere un bicchiere di succo di prugne al 100%.

Succo di melograno

Non solo i melograni sono ricchi di sostanze nutritive come folati e vitamina C, ma vantano anche potenti effetti antinfiammatori. Potrebbe non sorprendere, quindi, che il succo di melograno possa contribuire a una dieta salutare per il cuore.

Una revisione della letteratura del 2016 su otto studi randomizzati e controllati, ha rilevato che il consumo di succo di melograno può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna sia sistolica che diastolica.

Gli effetti sulla pressione sanguigna sistolica erano indipendenti da quanto tempo i partecipanti hanno consumato succo di melograno e quanto. I ricercatori raccomandano una dose di almeno 240 millilitri per ridurre la pressione sanguigna diastolica.

Il succo deve essere puro al 100% e senza zuccheri aggiunti.

Succo di bacche

Come i melograni, anche le bacche, in particolare i mirtilli, sono note per le loro proprietà antiossidanti. Tuttavia, si sa meno dei loro benefici per il cuore.

Una revisione del 2020 ha riportato che bere succo di mirtillo o ciliegia può migliorare la pressione sanguigna.

Un’altra revisione pubblicata su Nature nel 2016 ha scoperto che il consumo di bacche abbassava sia la pressione sanguigna sistolica che il colesterolo LDL.

In entrambi i casi, i ricercatori hanno concluso che le bacche hanno probabilmente benefici cardiovascolari, ma sono necessarie ulteriori ricerche per chiarire il loro ruolo nella prevenzione e nel controllo delle malattie cardiache.

Tè verde

Quando si tratta di pressione sanguigna, non tutti i tè sono uguali. Una revisione della letteratura del 2014 di studi randomizzati e controllati hanno confrontato gli effetti del consumo di tè nero e verde sulla pressione sanguigna.

I ricercatori hanno riferito che l’assunzione a lungo termine di entrambi i tipi di tè ha abbassato la pressione sanguigna sia sistolica che diastolica. Tuttavia, la riduzione della pressione sanguigna è stata più significativa per il tè verde.

Altri consigli per abbassare la pressione sanguigna

  • Movimento. Inserire l’attività fisica nella routine quotidiana può essere efficace nell’abbassare la pressione sanguigna quanto alcuni farmaci. L’Associazione americana del cuore 150 minuti a settimana di attività moderata o 75 minuti a settimana di attività vigorosa per avere benefici per la salute.
  • Perdere i chili in eccesso. Se sei in sovrappeso o obeso, il tuo cuore deve lavorare di più per pompare il sangue in tutto il corpo. Anche perdere solo pochi chili può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna.
  • Smettere di fumare. Ogni sigaretta che fumi provoca un aumento a breve termine della pressione sanguigna. A lungo termine, l’uso del tabacco può indurire le arterie che, a loro volta, possono portare all’ipertensione.
  • Limita lo stress. Lo stress cronico può contribuire all’ipertensione. Evita i fattori di stress quando puoi e cerca di trovare modi sani per gestire lo stress. Anche se non tutte le fonti di stress possono essere eliminate, dedicare del tempo al relax può aiutare a calmare la mente e abbassare la pressione sanguigna.
(Fonte: Healthline.com)
Condividi su:

Lascia un commento