Cristalli che seguono il Sole da impiegare per fotovoltaico ed elettronica

Cristalli che seguono il Sole da impiegare per fotovoltaico ed elettronica

Cristalli che seguono il Sole da impiegare per fotovoltaico ed elettronica. Sono dei cristalli “girasole” sviluppati in laboratorio per raccogliere l’energia solare. Hanno caratteristiche di flessibilità e possono torcersi su sé stessi per seguire il Sole.

La nuova tecnologia è descritta sulla rivista Nature Communications ed è stata messa a punto dai ricercatori della Duke University americana, coordinati da Olivier Delaire, insieme ai colleghi dell’Istituto Nazionale di Scienza e Tecnologia americano (Nist).

Gli atomi nel reticolo cristallino si muovono in modo regolare e fluido

Gli scienziati hanno analizzato i movimenti degli atomi nel reticolo cristallino per mezzo di sofisticate tecnologie ai raggi X, e con l’aiuto di simulazioni al computer. Hanno scoperto che essi si muovono in maniera regolare, piegandosi costantemente avanti e indietro in modo molto fluido, in una danza molecolare che coinvolge strutture a ottaedro, con otto facce triangolari.

La capacità di questi materiali di assorbire luce e trasferire energia in modo efficiente, spiegano gli esperti, rende queste strutture ideali per svariate applicazioni, dal fotovoltaico all’elettronica.

“La morbidezza e flessibilità di questi cristalli è importante per le loro proprietà elettroniche”, ha concluso Delaire. “Stiamo finalmente iniziando a capire come i movimenti atomici in questi cristalli sono alla base di queste caratteristiche”.

Condividi su:

Lascia un commento