Pelle luminosa come fare? Consigli per la routine quotidiana

Pelle luminosa come fare? Consigli per la routine quotidiana

Pelle luminosa come fare? Consigli per la routine quotidiana.

Una pelle luminosa e sana è tutt’altro che una moda. Da Cleopatra (che si dice abbia usato l’olio d’oliva per mantenere la pelle fresca) alle star del cinema dei giorni nostri, quell’aspetto appena lucido e idratato è sempre stato molto desiderato.

Cos’è esattamente la pelle di rugiada?

Essenzialmente, è una pelle idratata, fresca (come post-esfoliazione) che ha una sorta di luminosità.

“La pelle di rugiada si riferisce alla pelle che è elastica, luminosa e liscia, spiega Annie Gonzalez MD, dermatologa certificata presso Riverchase Dermatology a Miami, Florida. “L’aspetto elastico che molti associano alla pelle di rugiada è in realtà, in parte, il risultato della luce che rimbalza sull’acqua che le tue cellule stanno trattenendo.”

Come ottenerla? I metodi variano, ma tutto, da una dieta sana a una ponderata routine di cura della pelle, può avere un ruolo.

La tua routine per la pelle di rugiada

La tua routine di cura della pelle fa molto per promuovere la pelle di rugiade, spiega Gonzalez. “Hai bisogno di idratare, esfoliare e promuovere il ricambio cellulare e nutrire la tua pelle con antiossidanti e vitamine, oltre a proteggere la pelle dai danni usando la protezione solare“.

Di seguito sono riportati quattro passaggi per la tua routine quotidiana di cura della pelle.

Detergi

“Questo è un passo importante per mantenere o ottenere una pelle sana”, afferma Gonzalez. Consiglia di evitare i detergenti aggressivi che seccano la pelle e di prendere invece qualcosa con ingredienti calmanti.

Si consiglia un prodotto che sia cremoso e che contenga acqua di rose ed estratti di lavanda.

Esfolia

Questa è una parte importante del processo di purificazione, osserva Gonzalez. “L’esfoliazione, sia chimica che fisica, rimuove strati di cellule morte della pelle e promuove nuove cellule al loro posto per un aspetto più levigato e radioso.”

L’esfoliazione fisica può essere efficace, ma dà spazio per errori, poiché alcune persone possono essere troppo dure con la loro pelle. “L’esfoliazione fisica viene solitamente eseguita con uno strumento a setole morbide, microsfere o altri materiali abrasivi all’interno di una soluzione detergente”, afferma.

L’esfoliazione chimica comporta l’uso di sostanze chimiche, come:

  • alfa idrossiacidi (AHA)
  • beta idrossiacidi (BHA)
  • poliidrossiacidi (PHA)

Gonzalez consiglia di cercare prodotti con:

  • acido salicilico (un BHA)
  • acido citrico (un AHA)
  • acido glicolico (un altro AHA)

Hai la pelle sensibile? Attenersi ai PHA. Questi sono più delicati e non penetrano nella tua pelle così profondamente come le loro controparti.

Idratare

C’è una differenza tra idratare la pelle e inumidirla.

“La crema idratante sigilla l’umidità, mentre gli umettanti, che idratano la pelle, assorbono più volte il loro peso in acqua verso la cellula”, spiega Gonzalez.

Questo è importante per sapere se hai la pelle spenta, secca o danneggiata e stai applicando una crema idratante. La crema idratante da sola potrebbe non dare i risultati di cui hai bisogno.

Per ottenere un aspetto di rugiada, usa un umettante, come la glicerina o l’acido ialuronico.

“Questi di solito si presentano sotto forma di siero, ma potrebbero anche apparire in prodotti che cercano di riempire uno spazio ibrido tra un siero e una crema idratante”, dice Gonzalez. 

Una crema idratante delicata e senza profumo può anche trattenere l’umidità. Simile ai detergenti, Gonzalez consiglia di cercare ingredienti calmanti, come il latte o la camomilla.

Aggiungi vitamina C.

La vitamina C è un altro ingrediente potenzialmente utile da cercare nei prodotti per la cura della pelle quando si tratta di promuovere la rugiada, dice Gonzalez.

Non solo promuove il ricambio cellulare, ma “illumina la pelle e aiuta a stabilizzare i toni della pelle non uniformi, il tutto contribuendo anche a neutralizzare i radicali liberi”, aggiunge.

Come ottenere una pelle umida senza trucco o prodotti per la cura della pelle

Mentre gli ingredienti che metti sul viso contribuiscono notevolmente a promuovere una pelle chiara e di rugiada, puoi ottenere gli stessi risultati apportando alcuni cambiamenti allo stile di vita.

Segui una dieta sana

Rimani idratato

L’idratazione è un aspetto importante della salute generale. Ma è anche una parte importante della salute della pelle e del suo aspetto sano.

In effetti, una recensione del 2018 suggerisce che, quando il tuo corpo è adeguatamente idratato, la tua pelle appare meno secca e ruvida, ovvero più umida.

Uno studio del 2007 ha persino scoperto che bere 9,5 tazze (o 2,25 litri) di acqua al giorno per un mese ha cambiato sia la densità che lo spessore della pelle, aiutando la pelle ad apparire più sana.

Un altro piccolo studio ha suggerito che bere solo 2 tazze di acqua aumenta il flusso sanguigno alla pelle, contribuendo a un aspetto più elastico.

La quantità di acqua necessaria varia da persona a persona. Ma, in generale, l’urina chiara e pallida è un buon segno che sei idratato. Dovrai anche prestare attenzione ai tuoi segnali di sete.

Prova i grassi sani

Uno studio del 2014 ha scoperto che ciò che mangi può avere un effetto sull’aspetto della tua pelle. E quando si tratta di pelle di rugiada, i grassi buoni sono un buon punto di partenza.

In effetti, gli acidi grassi omega-3 svolgono un ruolo nel mantenere la pelle spessa e idratata. Quando sei a corto di omega-3, potresti persino accorgertene dalla secchezza della pelle.

Un alimento grasso da non far mancare: gli avocado. Uno studio del 2010 su 716 persone ha scoperto che una maggiore assunzione di grassi sani del frutto era collegata a una pelle dall’aspetto giovane ed elastico.

Altre opzioni ad alto contenuto di omega-3:

  • sgombro;
  • salmone;
  • ostriche;
  • semi di lino;
  • olio di canapa;
  • noci.

Fai scorta di antiossidanti

Una ricerca  ha scoperto che gli antiossidanti, presenti in livelli altissimi in alimenti specifici, come le bacche, svolgono anche un ruolo nella salute della pelle.

Anche le bacche sono piene di vitamin C, che aiuta nella produzione di collagene, una proteina che lavora per mantenere la pelle soda e sana nel tempo.

Naturalmente, anche ciò che bevi è importante. Oltre all’importanza dell’idratazione, le catechine (antiossidanti) nel tè verde sono stati studiati per il loro effetto di miglioramento dell’idratazione, elasticità e spessore della pelle.

Vacci piano con lo zucchero!

Lo zucchero ha implicazioni negative sulla pelle. Ad esempio, lo stesso studio del 2014 sopra menzionato ha rilevato che gli alimenti con un alto indice glicemico vengono rapidamente assorbiti dall’organismo, il che può contribuire a livelli elevati di zucchero nel sangue e insulina.

Alcuni alimenti con un alto indice glicemico includono:

  • pane bianco
  • riso bianco
  • bibite zuccherate
  • patatine fritte

È stato dimostrato che l’insulina e l’IGF-1 aumentano la quantità di sebo (una sostanza oleosa e cerosa prodotta dalle ghiandole) prodotta dal corpo. Hanno anche dimostrato di stimolare la sintesi di ormoni chiamati androgeni nel corpo. Entrambi svolgono un ruolo nella creazione dell’acne.

Inoltre, uno studio del 2020  ha rilevato che una dieta occidentale tradizionale ricca di grassi e zuccheri può portare a determinate malattie infiammatorie della pelle, come la psoriasi.

Questo non significa che devi rinunciare completamente allo zucchero, ovviamente. Ma è importante consumarlo con moderazione.

Limita il fumo

Proprio come uno stile di vita sano svolge un ruolo nel mantenere la pelle dall’aspetto sano, alcune cattive abitudini hanno delle conseguenze.

In particolare, il fumo ha un effetto negativo sulla salute della pelle, poiché la nicotina può causare il restringimento dei vasi sanguigni, riducendo il flusso di ossigeno e sostanze nutritive alle cellule della pelle.

Un piccolo studio su 28 fumatori e 24 non fumatori ha scoperto che il fumo ha avuto un impatto negativo su molteplici caratteristiche della loro pelle, tra cui lo spessore della pelle, l’elasticità e la comparsa delle rughe.

Dai la priorità al sonno

Il riposo è davvero una cosa importante per la bellezza, e se non dormi bene, la tua pelle potrebbe mostrarne i segni.

Uno studio del 2017 , ad esempio, ha rilevato che, quando le persone sono state private del sonno per soli 2 giorni, erano viste come meno attraenti, meno sane e più assonnate di quelle che avevano dormito bene.

E, nel tempo, ciò potrebbe compromettere sia il tuo aspetto che la salute della tua pelle. Un’altra ricerca ha collegato una scarsa qualità del sonno cronica con più segni di invecchiamento, una barriera cutanea ridotta e una minore soddisfazione per l’aspetto della pelle.

Cerca di stressarti di meno

Lo stress si insinua in ogni aspetto della tua salute e la salute della tua pelle non fa eccezione!

Lo stress, infatti, ha molte conseguenze sulla pelle, uno studio ha riscontrato che contribuisce ad aggravare l’acne e la salute della pelle (psoriasi e dermatite da contatto).

Quando sei stressato, il tuo corpo aumenta la produzione del cortisolo, l’ormone dello stress. Questo gioca un ruolo nella quantità di olio che il tuo corpo rilascia dalle sue ghiandole sebacee.

Quando si ha una produzione di olio in eccesso, può portare all’acne. Uno studio del 2017 ha collegato alti livelli di stress all’acne grave.

Un altro modo in cui lo stress potrebbe influire sulla salute della pelle ha a che fare con lo strato esterno della pelle, chiamato strato corneo. Questo strato svolge un ruolo nell’idratazione della pelle.

Una revisione del 2014  della ricerca ha scoperto che lo stress potrebbe compromettere la funzione barriera di quello strato esterno, che potrebbe limitare la sua capacità di trattenere l’acqua (contribuendo alla secchezza della pelle).

(Fonte: Healthline.com)
Condividi su:

Lascia un commento