Parkinson: dispositivo indossabile per alleviare i sintomi

Parkinson: dispositivo indossabile per alleviare i sintomi

Parkinson: un dispositivo per alleviare i sintomi. Si tratta del dispositivo indossabile CUE1 che utilizza segnali pulsati e stimolazione vibrotattile focalizzata per ridurre i sintomi di lentezza e rigidità con conseguente miglioramento del movimento.

Sviluppato da un team di ingegneri, medici e neuroscienziati, CUE1 offre un nuovo approccio non invasivo per aumentare la qualità della vita delle persone con Parkinson. Utilizzando adesivo medico rimovibile da appoggiare sullo sterno, CUE1 può fornire un aiuto immediato, attivato dalla semplice pressione di un pulsante.

I test pilota hanno portato a un miglioramento medio del 16% nelle attività di movimento come l’uso di strumenti, la manipolazione di oggetti, il camminare e altro ancora. Soprattutto, i partecipanti hanno sentito che i loro movimenti erano più fluidi e meglio controllati.

Che cos’è e come funziona il dispositivo CUE1?

Lucy Jung, co-fondatrice e CEO della società tecnologica britannica Charco Neurotech, si è interessata per la prima volta a trovare soluzioni per il morbo di Parkinson quando ha incontrato qualcuno con la condizione che ha detto “era davvero felice di vedermi, ma non poteva più sorridere. E tutti pensavano che fosse arrabbiato, anche se in realtà era molto felice. Quindi, il nostro motto, la nostra visione, era riportare il sorriso alle persone con Parkinson”.

Il dispositivo CUE 1 di Charco è nato dalla ricerca sugli effetti delle vibrazioni sui sintomi della condizione. Il nome dell’azienda è ispirato al neurologo francese del 19 secolo Jean-Martin Charcot, che per primo notò che le persone con Parkinson che si recavano nel suo studio sembravano essere sintomaticamente migliori rispetto a quando le visitava a casa. Ha teorizzato che le vibrazioni dei viaggi in treno verso il suo ufficio alleviassero i loro sintomi.

Jung afferma che il team voleva trasformare gli studi sugli effetti delle vibrazioni – che, secondo lei, “sono state condotte per decenni” – in qualcosa che avrebbe avuto un impatto nella vita reale sulla vita delle persone con Parkinson. “Quello che ho capito è che se trovi qualcosa che può potenzialmente aiutare le persone con malattie a lungo termine, devi renderlo reale, in modo che le persone possano trarne beneficio nella loro vita quotidiana”, dice.

Il dispositivo indossabile CUE 1 si attacca allo sterno con adesivi medici, fornendo stimoli vibratori focalizzati dai motori elettrici. Utilizza due fenomeni separati per aiutare a gestire i sintomi del Parkinson: cueing e stimolazione vibrotattile.

“Non commercializziamo molto il nostro dispositivo”, afferma Jung, “Sono principalmente i nostri beta tester che vanno in giro e parlano di quanto ha migliorato la loro qualità di vita. Un signore con Parkinson dallo stadio quattro al quinto ha avuto un tale miglioramento del suo equilibrio che ci ha inviato un messaggio dicendo che lui e sua moglie chiamano il CUE 1 “nostro amico” e che vede la luce alla fine di un tunnel buio”.

(Approfondimenti: Could a wearable device help ease parkinsons disease symptoms)
Condividi su:

Lascia un commento