Mangiare meno fa bene: allunga la vita

Mangiare meno fa bene: allunga la vita, in particolare se si mangia ad orari regolari. Il nuovo studio pubblicato su Science lo ha dimostrato facendo dei test sui topi per quattro anni. I topi che hanno seguito una dieta ipocalorica hanno aumentato la loro longevità del 10%. Ma gli esemplari
Puoi leggere…

Condividi su:

Continua a leggere

Quante calorie consumano gli esseri umani?

Quanta energia viene consumata da una persona in termini di calorie? A rispondere a questo quesito ci prova il prof. Herman Pontzer, un antropologo dell’evoluzione alla Duke University. Il prof. Pontzer studia da tempo il consumo di energia degli esseri umani e dei primati mentre si trovano in determinate condizioni
Puoi leggere…

Condividi su:

Continua a leggere

Fragole fanno bene alla salute delle ossa

Fragole fanno bene alla salute delle ossa. Una conferma che ci viene data da un gruppo di ricercatori che hanno analizzato gli effetti di questi frutti ricchi di polifenoli. Lo studio si è svolto su 60 donne con un’età media di 59 anni con ipertensione. Le partecipanti sono state divise
Puoi leggere…

Condividi su:

Continua a leggere

Sole e ormoni: in postmenopausa attenzione all’eccessiva esposizione

Un nuovo studio ha approfondito gli effetti dell’esposizione al sole e dei rischi in postmenopausa. Si è visto che l’esposizione ai raggi UV è associata a diminuzione degli estrogeni e aumento delle gonadotropine nelle donne in postmenopausa, uno stato associato all’osteoporosi, al declino della funzione polmonare e ad altri effetti
Puoi leggere…

Condividi su:

Continua a leggere

Ritmo circadiano scoperto come funziona

Ritmo circadiano scoperto come funziona grazie all’identificazione di una rete complessa di geni. Il team di scienziati dell’Università di Stato della Pennsylvania, coordinato da Rongling

Condividi su:

Continua a leggere

Allergia stagionale antistaminici naturali

Allergia stagionale antistaminici naturali. L’allergia ai pollini colpisce circa il 60% della popolazione europea. Chi ne soffre ricorre agli antistaminici di ultima generazione, che tuttavia

Condividi su:

Continua a leggere